fbpx

10 segreti per
comunicare in coppia con rispetto e amore

Scrivo.
10 segreti per comunicare in coppia con rispetto e amore

27Apr, 2021

Admin - Comments (1) - Relazioni

Tutte le sfumature della comunicazione di coppia per comprendere l’altro e conoscervi al meglio.

Se vuoi, ascolta l’intero articolo su Spotify, cliccando qui sotto:

La comunicazione è una tra le dimostrazioni di amore che vanno coltivate nel tempo. L’antidoto alla mancanza di comunicazione è composto da tre principali elementi:

  • dedizione
  • comprensione
  • reiterazione

In questo articolo troverai tutte le indicazioni per includere questi elementi nella tua relazione di coppia.

1. Più tempo insieme significa maggiore comunicazione

DEDIZIONE è innanzitutto passare più tempo possibile insieme.

La comunicazione ha almeno tre dimensioni di espressione: verbale, paraverbale, non verbale. Anche quando siamo in silenzio comunichiamo e osservando l’altro possiamo capire se è concentrato, arrabbiato, stanco o semplicemente tranquillo. Le espressioni facciali, i gesti, il tono della voce sono tutti elementi che completano la comunicazione.

Affinché una coppia sia affiatata è necessario che passi insieme più tempo possibile. Anche se il tuo partner è nervoso, anche se tu sei stanco, anche quando la giornata è stata proprio faticosa e vorresti stare da solo. Stare insieme permette all’altro di conoscerti anche sotto una veste di normalità che col tempo gli permetterà di capire il tuo stato d’animo ad un primo sguardo. In coppia non è sempre necessario essere “al top”, perché tempo di qualità è anche mostrarsi per quello che si è, nel bene e nel male.

2. Comunica facendo qualcosa che piace al tuo partner, anche se a te non piace

A parte rari casi, solitamente ognuno ha abitudini e passioni diverse. A chi piace stare tutto il weekend a casa sul divano, a chi piace andare a fare passeggiate all’aria aperta, chi si dedica a preparare torte, chi è appassionato di calcio, chi ama la fotografia e chi adora fare arrampicata, chi si diverte a riordinare, chi si rilassa giocando alla play station, a chi piace fare shopping (anche online) e chi guarderebbe film tutte le sere. L’elenco potrebbe essere infinito.

Resta il fatto che uno dei due probabilmente non condivide la principale passione dell’altro e, senza dichiararlo apertamente, fa di tutto per disincentivare l’altro a dedicarvisi, magari portando acqua al proprio mulino per fare in modo che “quella domenica” si faccia a tutti i costi ciò che lui (o lei) desidera.

Se davvero si tratta di un hobby o una consuetudine consolidata da anni, significa che è un’attività che al partner fa piacere portare avanti. Qualunque siano le tue ragioni,

Hai mai pensato di proporti e fare di buon grado anche tu quello che piace all’altro?

In fondo cosa ti costa una volta ogni tanto sederti accanto al tuo partner a goderti la sua spensieratezza e soddisfazione nel fare qualcosa che gli piace tanto? Addirittura potresti trasformare quel momento in una situazione speciale dedicata solo a lui o lei.

Ad esempio guardare insieme una partita o una gara di moto GP, mentre tu prepari/ordini delle pizze. Oppure accompagnare il partner a fare shopping contribuendo alla ricerca di capi per capire meglio i suoi gusti. Sarà un’altra occasione per comunicare diversamente dal solito.

Spesso di fronte a un divieto o a un limite imposto, esasperiamo quel comportamento come reazione istintiva di difesa. Chi si sente sempre ripetere che qualcosa non va bene o non piace, avverte un senso di rifiuto. In fondo sta solo esprimendo se stesso ed è giusto che si senta accolto, anche se a te non piace.

DEDIZIONE in questo caso, prevede il sacrificio di fare qualcosa per fare contento il tuo compagno di vita.

coppia di spalle in cucina che prepara insieme qualcosa
Foto di Soroush Karimi

3. Comunicare significa anche osservare

Con gli impegni del quotidiano non c’è sempre il tempo di soffermarsi su ciò che accade e sul modo di interagire. Questo spesso porta a fraintendimenti e discussioni.

La DEDIZIONE passa anche attraverso un’attenta osservazione dell’altro con l’obiettivo di farsi domande e chiedere conferma.

A volte le parole sono superflue. Se conosci bene il tuo partner, ti basterà dedicare qualche minuto ad osservarlo per capire se c’è qualche elemento degno di nota che richieda una breve verifica.

Può bastare una domanda (rigorosamente aperta) e gentile: “cos’è successo di particolare oggi?” oppure “come posso farti sorridere stasera?” o ancora “mi sembri teso, c’è qualcosa che ti fa piacere condividere?”

In questo modo farai capire al partner di avere colto il suo stato d’animo alterato e gli darai la possibilità di parlarne senza pressioni.

ragazzo seduto sul divano suona la chitarra, lei seduta sul tappeto lo osserva
Foto di Toa Heftiba

4. Quando il sinonimo di comunicazione è sapersi mettere in secondo piano

Ci sono volte in cui per entrambi l’umore non è dei migliori. Il fatto di essere nervosi in prima persona non necessariamente ci rende la persona che nella coppia ha più bisogno in quel momento.

Se sul piatto della bilancia riconosci che la ragione del tuo partner è più “delicata” rispetto alla tua, sono sicura che puoi fare un sacrificio e non rincarare la dose. Evitando lamentele sul tuo stato o tralasciando qualche “rimprovero” derivante dalla vita quotidiana di coppia.

COMPRENSIONE significa innanzitutto essere disposti a mettersi in secondo piano quando l’altro ha più bisogno di te.

piedi di lui che precedono i piedi di lei in una discesa
Foto di photo-nic.co.uk

5. L’egoismo fa parte di un buon rapporto comunicativo

Attenzione però. Ci sono persone che per carattere, tendono sempre a fare le “vittime” oppure catalizzano sempre l’attenzione su di sé. Se il tuo partner ha sempre bisogno di attenzione e non vede le tue necessità, è importante che ti impegni per invertire la tendenza.

Intendo dire che a volte un po’ di sano egoismo è ciò che permette all’altro di COMPRENDERCI.

Se non fai mai ciò che desideri, ciò che ti piace e sacrifichi sempre le tue opinioni, le tue decisioni o le tue ore essendo accondiscendente verso l’altro, rischi di penalizzare te stesso due volte: la prima perché non ti esprimi, la seconda perché non ti fai conoscere fino in fondo dal partner.

Per essere compreso devi esporti per quello che sei.

6. Come la comunicazione può cambiare l’altro (se vuole)

E veniamo al punto più complesso incluso nella COMPRENSIONE. Qui mi rivolgo in particolare modo a chi cerca in tutti i modi di cambiare il proprio partner.

Quello che in un rapporto di amore genera il maggior numero di conflitti è proprio questa tendenza a voler imporre il proprio modo rispetto a quello dell’altro.

È necessario fare due distinzioni:

  1. la volontà univoca di uno dei due che decide che l’altro debba uniformarsi alla propria visione o superare un proprio limite;
  2. la decisione della persona di migliorare un lato di se o un proprio difetto avvalendosi del supporto dell’altro.

Stando insieme si impara a conoscere pregi e difetti dell’altro. Capita anche che uno dei due riconosca un particolare merito o una specifica caratteristica dell’altro che ritiene possa arricchire anche la sua persona.

In questo caso sarà l’altro a rendersi disponibile o a chiederti aiuto per cambiare e per migliorare nella propria vita, probabilmente apportando dei vantaggi anche alla relazione.

In fondo è un atto di COMPRENSIONE reciproca che nutre la fiducia in maniera molto profondo.

Se invece l’altro non desidera cambiare quell’aspetto di se, smetti di insistere e trova il modo migliore per accettarlo così com’è.

coppia in cucina, lui aspetta le indicazioni di lei mentre prepara un piatto
Foto di Jason Briscoe

7. Mantieni e comunica le tue buone abitudini “da single”

Non mi riferisco alla possibilità di frequentare diverse persone, mi riferisco a tutto ciò che ti piaceva fare e a cui dedicavi tempo quando eri single.

Anche in coppia è importante mantenere e preservare la propria individualità. Capita spesso che una volta fidanzati o andati a convivere si sconvolge la propria vita, quasi fosse un pegno da pagare per l’impegno preso.

È il modo migliore per iniziare una nuova fase della vita di coppia con un macigno. Negarsi da un giorno all’altro qualcosa che piace fare e che non pregiudica il benessere della coppia, è l’atto contro se stessi che più pregiudica la felicità del singolo all’interno di una relazione amorosa.

Se hai fatto l’errore di rinunciare a qualcosa che per te è importante, questo è il momento di comunicarlo al tuo partner e inizia a REITERARE questa ritrovata buona abitudine.

bimbo allo stadio che osserva la partita
Foto di Bertrand Gabioud

8. A volte è necessario chiudere la bocca per comunicare il proprio amore

Quante volte sei riuscito a stare in silenzio di fronte a qualcosa che ti da i nervi del tuo consorte? Si, lo so, è difficilissimo.

In questo caso ti sfido a provare almeno per due settimane a ripetere questa buona pratica: nel momento in cui osservi qualcosa che proprio ti infastidisce (e che avrai ripetuto almeno un milione di volte):

morditi la lingua (in senso figurato!) e tieni la bocca chiusa.

Le prime volte farai molta fatica, poi sarà sempre più facile e soprattutto, sorprendentemente, il tuo partner se ne accorgerà e farà del suo meglio per attenuare, come può e SE può, la causa di tante piccole frecciatine o discussioni.

Come hai già potuto sperimentare ci sono cose che non sono cambiate e non cambieranno: per alcune di queste è bene arrendersi. È uno dei pochi casi in cui una resa non solo è consigliata, ma si dimostrerà anche catartica.

REITERARE il silenzio su eventi di piccola entità e di poco conto è la chiave per una quotidianità più rilassata.

9. Comunicare senza orgoglio quando si sbaglia

All’inizio della relazione ognuno mostra il lato migliore di se e capita di strafare per dimostrare all’altro che sei esattamente ciò che sta cercando.

Nella fase di consolidamento poi avviene un naturale assestamento e si scopre la vera misura dell’apporto dell’altro.

Se all’inizio della relazione fai tutto tu, non puoi stupirti o lamentarti dopo 10 anni (per dire) che l’altro non fa e pretendere che inizi a fare. Qui non si tratta di uguaglianza dei sessi, si tratta piuttosto di un tacito accordo che adesso ti trovi a disattendere.

Ciò non toglie che nel caso in cui ti fossi reso conto che non puoi continuare con queste “vecchie” regole, è importante:

Mettere da parte l’orgoglio e ammettere l’errore.

Preparati bene a spiegare al tuo partner cosa ti ha portato a sviluppare questa modalità e come la vorresti modificata da oggi in avanti. Sii pronto anche ad accogliere stupore o irritazione e ricordati che in questo caso l’arma migliore che hai è la verità: esprimi come ti fa sentire essere sobbarcato di cose da fare e quanto bene ti farebbe sapere di poter contare su di lui o lei.

Ricordati poi di REITERARE la nuova modalità, altrimenti rischi di tornare al punto di partenza.

coppia abbracciata, ride felice
Foto di Priscilla Du Preez

10. Accetta in partenza che la tua visione è sbagliata

Lo fatica più grande che unisce DEDIZIONE, COMPRENSIONE e REITERAZIONE è la capacità di mettere in discussione se stessi. Se la tua vita è sempre stata contraddistinta da prese di posizione, da indipendenza e da risultati eccellenti, non significa che la tua visione sia quella corretta e che tu debba avere sempre ragione.

In questo caso “cedere” il verdetto all’altro senza rancore ti farà sentire la soddisfazione di aver generato sicurezza nel tuo partner. Noterai la sorpresa nell’altro e allo stesso tempo avrai posto un mattoncino in più per il consolidamento della coppia in un’ottica di scambio paritetico.

Quando sarai pronto a “cedere” per far decidere all’altro, scoprirai che possono esserci risultati altrettanto degni di nota e potrai sperimentare nuovi stati d’animo positivi, pur avendo fatto un passo indietro.

Conclusione

Ecco la sintesi completa con i 10 segreti per continuare a comunicare in coppia con amore e rispetto, assicurando la relazione con dedizione, comprensione e reiterazione.

Esercitarsi ad accettare l’altro dovrebbe essere uno dei principali obiettivi di chi sta in coppia. Confrontarsi, ascoltare e accettare l’altro significa far sentire l’altro a proprio agio nell’esprimere se stesso in tutte le sue forme.

  1. Passa più tempo possibile insieme al partner
  2. Fai qualcosa che piace al tuo partner, anche se a te non piace
  3. Osserva prima di parlare
  4. Mettiti in secondo piano
  5. Sii egoista per farti comprendere
  6. Smetti di pretendere di cambiare l’altro
  7. Mantieni le tue buone abitudini
  8. Stai in silenzio per scoprire nuovi modi
  9. Comunica senza orgoglio quando sbagli
  10. Accetta che la tua visione è “sbagliata”

Per un percorso personalizzato e maggiori dettagli, contattami.
Sarò felice di risponderti!

Scopri il Workshop “Weekend di coppia: capirsi e accettarsi”

Prossima edizione: 14 – 16 maggio

Due giorni da dedicarsi per conoscersi meglio, comunicare e ottenere comprensione, guardandosi come la prima volta.

LEGGI ANCHE: “10 regole di comunicazione per la coppia”

Foto di copertina di Franciele Cunha

1 Comment

  • […] portare fuori e metterlo a disposizione dell’altro con amore (Leggi anche il mio articolo: “10 segreti per comunicare in coppia con rispetto e amore”). Se vuoi imparare a comunicare bene con il tuo partner non c’è spazio per astio, rabbia e […]

Comments are closed.